Home » RICERCA E HUMOR » Ridere sollevando pesi?

Ridere sollevando pesi?

Ridere sollevando pesi? - RINO CERRITELLI

 

La discrepanza di un peso incongruo

e il "paradigma di valutazione dei pesi" 

inserto di Giovannantonio Forabosco

 
 
 
 
 
 
 
Assai originale e curioso fu l’esperimento compiuto dallo psicologo svedese Göran Nerhardt (1970). A un gruppo di studenti - con il pretesto che si trattava di una esercitazione di psicofisiologia - venne chiesto di confrontare una serie di pesi (ci sono vari lavori di questo genere, per esempio sulla differenza minima di peso che si riesce a discriminare). A questo scopo vennnero usati dei contenitori di plastica riempiti di piombo. Dopo aver valutato contenitori che divergevano di poco l’uno dall’altro – in media pesavano 500 grammi con incrementi di +/- 50 grammi – il soggetto si trovava di fronte a un contenitore di peso o molto maggiore o molto minore dei precedenti, per esempio di 50 o 3000 grammi. L’effetto osservato era che quando gli studenti sollevavano il peso così evidentemente discrepante avevano frequenti reazioni di sorriso, ammiccamenti e anche di riso. Queste reazioni tendevano ad essere maggiori quanto più grande era la discrepanza del peso “incongruo”.
Secondo Nerhardt, questo esperimento dimostrava il ruolo dell’incongruità come concetto chiave per capire il processo del ridere. Non solo, ma che era sufficiente che uno stimolo risultasse incongruo per provocare, anche in adulti e non solo nei bambini – come era stato da alcuni sostenuto - una reazione di sorriso o riso.
La ricerca ha provocato un ampio dibattito e diverse repliche, tanto che si è arrivati a definire un vero e proprio filone di lavori su quello che è stato chiamato il “Paradigma di valutazione di pesi” (WJP, Weight Judging Paradigm) (si veda, per esempio, Deckers, 1993).
Interessante notare che lo stesso Nerhardt aveva precedentemente tentato un esperimento analogo in una situazione non di laboratorio (ne parla in uno scritto del 1976). Era andato in due stazioni della metropolitana di Stoccolma e, a passanti casuali, aveva chiesto di sollevare delle valigie usando gli stessi criteri dell’esperimento in seguito effettuato. Praticamente nessuna delle più di 800 persone coinvolte ha mostrato di reagire con sorrisi o risate. Una prova “sul campo” e una “in laboratorio” hanno quindi dato risultati del tutto differenti. Tra le spiegazioni proposte vi è quella relativa alla diversa condizione motivazionale: i passanti erano lì per fare altre cose, prendere la metro e andare in qualche posto; gli studenti erano lì per un esperimento. Già questo poteva comportare un atteggiamento diverso nei confronti del compito e una diversa facilità o difficoltà ad assumere uno stato mentale “di gioco” (playful). Il fatto poi che si trattasse di valigie o di piccoli contenitori di plastica, senza una forma o funzione particolare, poteva fare qualche ulteriore differenza, come pure – e forse soprattutto - il diverso tipo di relazione con il ricercatore.
Il paradigma costruito da Nerhardt conferma, allo stesso tempo, la complessità e la possibilità di uno studio sperimentale sul riso e l’umorismo.
 
Giovannantonio Forabosco

FONTI:
 
Deckers Lambert, On the validity of a weight-judging paradigm for the study of humor, Humor. International Journal of Humor Research, 6-1, 1993, 43-56.
 
Nerhardt Göran, Humor and inclination to laugh. Emotional reactions to stimuli of different divergence from a range of expectancy, Scandinavian Journal of Psychology, 11-3, 1970, 185-195.
 
Nerhardt Göran, Incongruity and funniness: Towards a new descriptive model, in A.J. Chapman e H.C. Foot (a cura di), Humor and laughter: Theory, research, and applications, London: John Wiley and Sons, 1976, 55-62.
commenti (0)

LIBRI

LIBRI - RINO CERRITELLI

"LA TERAPIA DELL'UMORISMO" di Rino Cerritelli (Ediz. Carocci, Roma Nov 2013) Tra i dieci libri per vivere meglio (consigliato da Panorama) "Un ottimo manuale da leggere tutto d'un fiato" (consigliato da Psicologicamente Ok)

LIBRI - RINO CERRITELLI

"UNA RISATA VI PROMUOVERA' " di Matteo Andreone e Rino Cerritelli (Ediz. Rizzoli Etas, Milano Sett 2012)

LIBRI - RINO CERRITELLI

"LEZIONI DI COMICITA'" di Matteo Andreone - Audino - Roma - 30 Ottobre 2013

LIBRI - RINO CERRITELLI

"MANUALE DI SCRITTURA COMICA" (step by step) di Gene Perret (autore),, Matteo Andreone (curatore), Rino Cerritelli (curatore) - Sagoma - Milano - 15 Febbraio 2015

LIBRI - RINO CERRITELLI

IL SETTIMO SENSO PSICOLOGIA DELL'UMORISMO di Giovannantonio Forabosco (Le Orme - Roma - Febbraio 2013)

LIBRI - RINO CERRITELLI

PENA DI MORTE FAI DA TE di Rino Cerritelli e Marco Posa - 42 vignette umoristiche per resistere alla legittima difesa (Amazon Media Eu S.à.r.l)